Fanny Hill. Memorie di una donna di piacere. Il più famoso romanzo erotico di tutti i tempi (eNewton Classici)
Letteratura Erotica / 18 maggio 2018

Fanny Hill. Memorie di una donna di piacere. Il più famoso romanzo erotico di tutti i tempi (eNewton Classici) Introduzione di Riccardo Reim Memoirs of a Woman of Pleasure (meglio conosciuto come Fanny Hill) è considerato il romanzo erotico per antonomasia. Venne pubblicato in due parti, la prima nel 1748 e la seconda nel 1749, e da allora non manca di suscitare scandali, pruriti e censure. Fanny, eroina di successo dalla storia a lieto fine, entusiasta del piacere e al tempo stesso curiosamente moralista, subisce la seduzione misteriosa della passione e ce lo narra con il cuore, senza finzioni e senza falsi pudori. Ed è proprio questa la forza del libro: la naturalezza con la quale mostra in ogni occasione quanto il sesso sia un linguaggio e niente altro, e come il corpo sia, prima che veicolo di salute o peccato, pura espressione vitale. Vivace come la protagonista del libro, la prosa di Cleland, garbatamente maliziosa, mai sciatta o volgare, ha il dono di catturare il lettore fin dalle prime righe appunto con la spontaneità del linguaggio. Uno di quei pochi libri che non conoscono la polvere né le rughe del tempo, passando miracolosamente immacolati di lettore in lettore. John…

Afrodite bacia tutti Reviews
Antologie Erotiche / 8 febbraio 2018

Afrodite bacia tutti “Sgangherato, allusivo, esilarante specchio dei tempi” – Linguaggi NeokulturaliQuei miti che sono sempre loro, anche se non sono loro Miti greci sonnecchiano, ma non troppo, in corpi contemporanei. Perchè gli dèi non solo non sono morti, ma godono di ottima salute. Abitano in questi tredici racconti “caleidoscopio” Mida, che non è un re ma ha il vizio dell’oro e teme di condividerlo con gli sbarcati; Narciso, che ama solo se stesso e i selfie che lo ritraggono; Ercole, manovale malinconico con ex moglie molto a carico; Penelope, fedele a una città perduta; la bella Elena, che perde, alla lettera, la propria testa per Paride; Achille, responsabile aziendale delle risorse umane pi ù che annoiato dalla mediocrità che lo circonda; Afrodite, sospirata da tutti (marito Efesto compreso); Pandora, che ha per vaso la propria mente e tenta invano di nasconderci ogni paura; Persefone, in crisi matrimoniale; Arianna, che ha perduto sia Teseo che il filo. E se Anchise è parcheggiato in casa di riposo, ovviamente Megera non può che essere un’ex fidanzata vendicativa quanto machiavellica. Stefania Signorelli, classe 1973, è una maestra. Dopo aver conseguito i titoli in “Operatore dei servizi bibliotecari”, “Scienze dell’educazione” e “Scienze della Formazione primaria”, è uscita dal tunnel della saggistica…