Racconto erotico: L’uomo che mi lega

Sono sdraiata sul tuo letto, la schiena contro il materasso duro, le mani legate alla testiera. Per me hai scelto qualcosa di speciale, un paio di rozze manette, le tue preferite. Se provo a muovermi, il metallo mi graffia la pelle e mi ferisce. Fa male, ma riesco a sopportarlo. Fanno male anche le tue mani, che adesso stringi intorno al mio collo. Le stringi quel tanto che basta a mettermi paura, e funziona.
Posso ancora respirare, ma funziona.

Continua a leggere su: L’uomo che mi lega

Back to Top