Il Pop Porno degli editori indipendenti

16 febbraio 2016

Sono sempre stata favorevole al self-publishing, a patto che questi venga fatto bene, con professionalità e attenzione ai dettagli (dalla copertina alla punteggiatura) altrimenti si finirebbe per penalizzare anche una buona storia. Perciò non ho mai smesso di tenere d’occhio gli autori e le autrici italiane che appartengono al cosiddetto filone indie erotico, ricavandone una buona impressione generale. In Italia il self-publishing ha raggiunto livelli altissimi, tanto che su Amazon è impossibile distinguere i libri erotici autopubblicati (in questo caso gli ebook) dai prodotti dell’editoria tradizionale. Ma questo ahimè non vale solo per la confezione (cioè la copertina e l’impaginazione), bensì anche per il contenuto.

Siamo onesti: sono anni che leggiamo storie erotiche di stampo romance o sadomaso. Sono dappertutto, è un’invasione! Le trovi in libreria e sul kobo, e si somigliano tutte. Ma allora mi chiedo: è possibile che la facoltà di pubblicare da indipendenti porti a un generale appiattimento invece che a una maggiore libertà di espressione?

Per tirarmi su di morale sono andata a vedere cosa combinano i cugini canadesi, nello specifico i ragazzi della Forest City Pulp una casa editrice indipendente formata da due persone (???) che pubblica tanto fantasy, tantissimo horror, e narrativa erotica di tipo assai bizzarro.

minions-coverLa colpa è di Leonard Delaney, il giovanissimo co-founder e deus ex machina della FCP che sembra divertirsi tantissimo a mescolare il sesso con le icone della cultura pop, imbastendo improbabili love stories tra donne bellissime e costosi beni di consumo come l’iWatch (la serie Digital Desires) senza contare quelle che vedono protagonisti personaggi immaginari come i Minions, o addirittura Clippy, l’antipatica graffetta parlante di Microsoft Office.

Storie folli e bizzarre, ma scritte bene. Decisamente strambe ma originali e sexy, in un certo senso.

Pop culture bizarro erotica pieces for modern readers

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.