Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire (I grandi tascabili Vol. 1162)

19 dicembre 2017

Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire (I grandi tascabili Vol. 1162)

Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire (I grandi tascabili Vol. 1162)

La storia si apre a Catania, dove la protagonista, Melissa, sta per compiere sedici anni e confida al diario il suo disagio interiore che riesce a trovare sfogo soltanto nell’amore per il proprio corpo di adolescente. Una sera, Melissa conosce Daniele, un ragazzo di 18 anni, con il quale ha la prima esperienza sessuale, la cui magia viene però distrutta dal comportamento rude di lui che l’allontana non appena sospetta che non sia vergine come gli aveva detto. I due si incontrano spesso e hanno rapporti sempre freddi e quasi meccanici che finiscono per convincerla a donare il proprio corpo a chiunque lo chieda, addirittura in maniera violenta, purché prima o poi qualcuno possa vedere la sete d’amore che c’è in lei.

Lirico e sconvolgente, duro e romantico, Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire è uno dei debutti italiani più sorprendenti degli ultimi anni.

List Price: EUR 4,99

Price: EUR 4,99

3 commenti

  • alexio350 19 dicembre 2017a12:41

    1.0 su 5 stelle
    Come direbbe Fantozzi… Una cagata pazzesca, 29 luglio 2017
    Acquisto verificato(Cos’è?)
    Questa recensione è su: Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire (I grandi tascabili Vol. 1162) (Formato Kindle)
    Comprato per curiosità, dopo diversi anni di popolarità mi è tornato in mente in seguito a discorsi tra conoscenti. Sapevo solo che aveva venduto moltissime copie e che aveva fatto scalpore, non di più.
    Devo dire che mi è sembrato molto inverosimile e un bel po’ forzato. Non so che altro aggiungere, diciamo che non rientra nei miei gusti e mi pare non rispecchi molto una ipotetica realtà di una ragazza siciliana adolescente. Però forse sono ingenua…
    Se potessi lo restituirei.
    Aiuta altri clienti a trovare le recensioni più utili 

    Questa recensione ti è stata utile? Sì
    No

  • Esserina Violacea 19 dicembre 2017a13:11

    1 di 1 persone hanno trovato utile la seguente recensione
    2.0 su 5 stelle
    L’erotismo di Melissa P., 14 luglio 2016
    Questa recensione è su: Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire (I grandi tascabili Vol. 1162) (Formato Kindle)
    Nel 2003 Melissa Panarello (Melissa P.) fece discreto scandalo e (soprattutto) vendette due milioni di copie con questo romanzo, tutto incentrato sulle trasgressive avventure erotiche di una ragazzina non ancora diciottenne. In effetti, la trama non regala niente più di quello che promette, una lunga sequenza di scene di sesso occasionale tra la protagonista e i vari uomini che incontra. Malgrado il contorno sia davvero scarno, e la qualità della prosa non elevata, sarebbe forse troppo semplice liquidare il libro di Melissa come semplice pornografia in forma di romanzo. In un tempo dove si parla di sex-addiction (e diversi ad esempio sono i film usciti al riguardo), vuoto di ideali tra i giovani, in fondo il libro parla di tutto questo; e la protagonista non è altro che una ragazza in balia di se stessa, la quale crede che per trovare l’amore bisogna – per forza – passare dalle esperienze più bestiali. Il sesso, dunque, è una droga per camuffare il vuoto, e si cede agli istinti per curiosità, insicurezze, paure celate. Insomma, un romanzo la cui superficialità rivela, al di là degli aspetti pruriginosi e dei suoi limiti intrinsechi, dei significati precisi.
    Aiuta altri clienti a trovare le recensioni più utili 

    Questa recensione ti è stata utile? Sì
    No

  • Anonimo 19 dicembre 2017a13:29

    4 di 5 persone hanno trovato utile la seguente recensione
    1.0 su 5 stelle
    Dove la P. sta per “Per favore non scrivere più”, 31 luglio 2013
    Sì, penso che l’iniziale del suo cognome significhi quello.
    Ho acquistato questo libricino in un momento di totale follia e convinta da un’amica (che ora amica non è più, sarà stato anche per questo?), la quale mi disse di esser rimasta molto colpita da questo racconto e per “colpita” forse intendeva che le era precipitato in testa dallo scaffale più alto della libreria e si era decisa che era un segno del destino e non poteva non acquistarlo.

    Una parola: scappate.
    Questa ragazzina dell’85 si mette a descrivere i rituali sessuali ai quali si è sottoposta e fa passare la cosa come una testimonianza a carattere introspettivo, un esperimento sociologico che avrebbe aperto cuori e menti dei lettori e sollevato il velo dell’ignoranza.
    Mapperfavore (tra le altre cose è scritto in modo pessimo).

    Se avete un tavolo con qualche gamba traballante che va fissata questo libro farà al caso vostro

    Aiuta altri clienti a trovare le recensioni più utili 

    Questa recensione ti è stata utile? Sì
    No

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.